“We don’t need a handful of people doing zero waste perfectly.
We need millions of people doing it imperfectly.”

Anne Marie Bonneau

About me

Ciao, sono Debbie!

Da quando ho memoria, ho sempre amato la natura.

Ho sempre combattuto la vita di città circondandomi di animali e passando tanto tempo all’aria aperta, quando è arrivato il momento di scegliere un percorso universitario, scegliere Scienze Naturali è stata una risposta ovvia.

Ho sempre pensato di fare del mio meglio per l’ambiente facendo la differenziata, utilizzando prodotti naturali e portando la mia busta riutilizzabile al supermercato.

Un giorno, parlando con una cara amica, ho scoperto il suo percorso zero waste.

I miei piccoli sforzi improvvisamente non sono più stati abbastanza!

Ho iniziato a documentarmi, a studiare e a scoprire che sempre più persone si avvicinano a questo stile di vita;

Ecco come nasce questo blog

Qui non troverete il racconto di una persona perfetta, che di punto in bianco ha smesso di produrre rifiuti e non è più tornata indietro.

Questa è la storia di una persona che commette errori, che a volte incontra delle difficoltà, ma che fa sempre del suo meglio.

Il mio non è un percorso zero waste, ma verso una vita sostenibile.

Per me sostenibile è
  • tutto quello che può essere sostenuto a lungo termine
  • evitare di produrre spazzatura indifferenziata
  • acquistare prodotti sfusi e a km zero
  • evitare ingredienti dannosi per l’ambiente
  • avere una dieta bilanciata e non restrittiva, perché, ve lo assicuro, dopo qualche mese di dieta ferrea potrei perdere la ragione
  • condurre uno stile di vita che invogli chi mi circonda a prendere qualche piccolo spunto,
    senza sentirsi intimoriti.

Spero che mi seguiate nel mio percorso, che non sarà sempre impeccabile, ma che di certo sarà sempre motivato da volontà e passione!

Per concludere…

Non sentitevi costretti a rivoluzionare la vostra vita, con il rischio di desistere nell’intento; fate quello che potete, perché fare qualcosa è sempre meglio che non fare nulla!

Deborah Bastoni

Pin It on Pinterest

Shares